PADOVA 21/03/2019

Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Ogni anno, il 21 marzo, Libera, rete di associazioni impegnate nella lotta al crimine organizzato, celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. 
L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente mai ricordare il suo nome.
Dal 1996, ogni anno, in una città diversa, si organizza una manifestazione in cui vengono recitati i nomi e i cognomi  delle vittime innocenti delle mafie. Il 1° marzo 2017, con voto unanime alla Camera dei Deputati, è stata approvata la proposta di legge che istituisce e riconosce il 21 marzo quale “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.
Alla manifestazione dello scorso anno, svoltasi a Padova, abbiamo partecipato anche noi, ragazze e ragazzi del Rigoni Stern.

LA NOSTRA ESPERIENZA A PADOVA CON LIBERA
Appena arrivati a Padova ci siamo riuniti a tutti gli altri studenti in piazzale Boschetti per manifestare lungo le strade della città. Abbiamo portato con noi delle cassette di terra e fiori con i nomi delle vittime innocenti di mafia.  Abbiamo scelto di ricordare personalità vittime di mafia impegnate nel settore ambientale, delle quali precedentemente ci eravamo informati, come Don Cesare Boschin, impegnato nella lotta contro le discariche abusive.
Il  lungo corteo di studenti che protesta per un Paese libero dalle mafie e giusto, ci ha condotti al Prato della Valle: una grande piazza nel centro di Padova  che ha ospitato tutti i 30.000 i manifestanti.

MA PERCHE’ PROPRIO PADOVA?
Libera ha scelto Padova per stare vicino a chi, nel Nordest, non si rassegna alla violenza mafiosa, alla corruzione e agli abusi di potere, ma per valorizzare l’opera di tante realtà, laiche e cattoliche, istituzionali e associative, impegnate in quella terra difficile ma generosa per il bene comune, per la dignità e la libertà delle persone.

IL DISCORSO DI DON CIOTTI
Dopo la lettura del’elenco delle 1.111 vittime innocenti di mafia, ha parlato Don Ciotti, presidente e fondatore di Libera. queste le parole che ci hanno più colpito:
“Il primo obiettivo  è la vicinanza alle famiglie di chi ha perso la vita. Non si tratta di una celebrazione, ma di memoria viva che si traduce in impegno e responsabilità concreta. Perchè nel Nordest – e le tante inchieste giudiziarie lo dimostrano – la criminalità organizzata è prosperata con lo spaccio di droga, ma pure nel più recente traffico di rifiuti, nelle finanze, nel riciclaggio di denaro sporco con l’acquisto di immobili, fino alle redditizie sale scommesse”.

COSA CI HA TRASMESSO LA GIORNATA DI LIBERA?
Giada: “Credo che proprio grazie a queste giornate, si dimostra che l’Italia possa cambiare veramente perché si vede in modo concreto che le persone non vogliono più vivere con la testa bassa.”
Lucia: “Credo che l’atmosfera che si crea in queste giornate dia molta speranza ai giovani, che come me, vogliono crescere e vivere in uno stato in cui non si dipende da organizzazioni che si basano sulla corruzione e sull’omertà. Ho trovato molto interessante e d’aiuto il discorso di Don Ciotti, che ha utilizzato parole forti e chiare per fare arrivare un messaggio preciso a tutti i ragazzi d’Italia e non solo”.
Sara: “Il fatto di manifestare insieme a giovani di tante regioni per un futuro migliore libero dalle mafie mi ha fatto capire che anche gli studenti d’Italia si stanno mobilitando e che si sono resi conto della situazione inaccettabile che ormai da troppo tempo ristagna nel nostro Paese”.

Le ragazze e i ragazzi del gruppo di lavoro
sul contrasto alla criminalità organizzata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: