Un laboratorio di Economia circolare

Che cos’è l’economia circolare?

L’economia circolare è un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il più a lungo possibile.

In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui è composto vengono infatti reintrodotti, laddove possibile, nel ciclo economico. Così si possono continuamente riutilizzare all’interno del ciclo produttivo generando ulteriore valore.

Il 20 ottobre, alcune classi del nostro istituto hanno avuto il piacere di poter partecipare ad un webinar riguardante l’economia circolare e, in seguito, diversi di noi, dopo la proposta dei Professori A. Di Gaetano e G.Stefanelli, hanno aderito ad un laboratorio riguardante il medesimo argomento.

Gli obiettivi? Consumare meno risorse naturali realizzando in casa oggetti di uso quotidiano, allungare la vita economica di oggetti che,  diversamente, sarebbero destinati ad essere smaltiti  come rifiuti.

Per eseguire i progetti, esposti di seguito, si poteva scegliere di utilizzare molti materiali di scarto come: tappi (in sughero, in plastica), bottiglie di qualsiasi tipo di materiale, scatole, vecchi libri, vecchi cd, rotoli di carta ecc.

Questi sono alcuni dei progetti realizzati dagli alunni di 5B

Paolo Brivio ha realizzato un sottopentola con dei tappi in sughero e alcune fascette da elettricista (realizzabile in diverse dimensioni)

Matteo Sala ha realizzato una piccola serra da balcone utilizzando grucce metalliche da lavanderia, cellophane da lavanderia, capsule del caffè e colla a caldo.

La piccola serra realizzata ha delle aperture per permettere alle piante di respirare,

Gaia Perico ha realizzato un tira graffi in sughero con un paio di tubi dello scottex, tappi in sughero e una scatola di cartone. La scatola di cartone raccoglie i pezzettini di sughero che si staccano ogni qual volta il gatto procede all’utilizzo. Quanto raccolto viene aggiunto alla lettiera compostabile al fine di ottenere un riciclo completo dei materiali utilizzati.

Dennis Lusini e Lara Giovanelli hanno realizzato utilizzando semplici oggetti trovati in casa uno svuota tasche alternativo per le piccole monetine che non si sa mai dove mettere.

Tutti questi piccoli progetti, oltre che dare idee e punti di inizio per il riutilizzo di semplici oggetti che normalmente butteremmo, sono atti alla sensibilizzazione al riciclo. Nella nostra quotidianità utilizziamo e poi a fine scopo, buttiamo tante cose che si potrebbero con tutta tranquillità reimpiegare in altri modi.

Noi, con tappi di sughero grucce e cartone, abbiamo realizzato tutto ciò, e voi? Guardatevi attorno, create, copiate, inventate ma soprattutto RICICLATE!!!

«La spazzatura è una grande risorsa nel posto sbagliato a cui manca l’immaginazione di qualcuno perché venga riciclata a beneficio di tutti».

Mark Victor Hansen

Perico Gaia 5B

Una risposta a "Un laboratorio di Economia circolare"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: