In memoria del professore Emanuele Cassarino

Sabato 7 febbraio 2021, uno dei professori del nostro Istituto ci ha lasciati improvvisamente, solo una settimana prima era in classe con i suoi studenti. Il professor Cassarino Emanuele, da tanti anni a Bergamo ma fortemente legato alla sua terra, la Sicilia, insegnava materie di indirizzo, sia nel tecnico che nel professionale, tra cui agronomia e produzioni vegetali. La sua scomparsa ha fortemente scosso la scuola e alcuni, tra i suoi colleghi, il personale ATA e gli alunni, ci hanno inviato un pensiero, un ricordo, una foto. Tutti lo ricordano come una persona positiva, sorridente e intraprendente.

Di seguito, in sua memoria, riportiamo i testi che ci sono giunti, tanto è l’affetto che esprimono, accompagnati da foto scattate in diversi momenti.

Amavi viaggiare!
Non ti sei mai tirato indietro quando ti chiedevo di accompagnare le classi che, altrimenti, non sarebbero andate in viaggio di istruzione per mancanza di accompagnatori.
Non ti sei mai tirato indietro ogni volta che ti nominavano come commissario agli Esami di Stato lontano e in discipline che non insegnavi, là dove molti colleghi indietreggiavano impauriti.
L’idea del partire, dell’imparare sul campo, direttamente nelle aziende, ha fatto di te un insegnate “competente”, come si definisce oggi quell’insegnante che intreccia bene conoscenze e abilità. Imparare dai territori e nei territori. Per questo ti ho visto sofferente in questo periodo di chiusura.
Parti Emanuele! Parti per l’ultima volta!
Forse sognavi altri viaggi nel nostro piccolo mondo quando, tra poco, saresti andato in pensione!
Parti Emanuele! Parti, invece, per l’ultima volta, verso un mondo grande grande, infinito più dell’infinito dove la tua sete di viaggio e di conoscenza potrà placarsi!

Buon viaggio Emanuele!

Il dirigente scolastico, professor Carmelo Scaffidi (tratto da: https://www.iisrigonistern.it/parti-emanuele-parti-per-lultima-volta/)

Ciao Emanuele. Ciao amico. Amico prima che collega. Hai deciso di andartene in questa domenica uggiosa. Neanche dieci giorni fa stavamo ancora discutendo di DAD, DDI, e… viaggi di istruzione. Felici che fosse arrivato un rimborso agli alunni che lo scorso anno, a causa della pandemia, non erano partiti…
Invece sei partito tu, per un lungo viaggio. La vita è strana e imprevedibile…
Ti ho sempre apprezzato perché, con il tuo modo di fare, non sempre ortodosso, riuscivi a fare breccia tra gli alunni, che ti stimavano, anche quando esigevi da loro serietà e impegno.
Nemmeno il tempo di salutarti…
Nemmeno il tempo di salutarti…
“E dopotutto ci sono tante consolazioni! C’è l’alto cielo azzurro, limpido e sereno, in cui fluttuano sempre nuvole imperfette. E la brezza lieve… E, alla fine, arrivano sempre i ricordi, con le loro nostalgie e la loro speranza, e un sorriso di magia alla finestra del mondo, quello che vorremmo, bussando alla porta di quello che siamo.” (F. Pessoa).
Sto pregando per te e con te, tu che condividevi con me i tuoi dubbi, le tua perplessità, la tua fede.

Professor Pierino Morosini

Ho lavorato nei Consigli di Classe con Emanuele da quando, sei anni fa, sono “approdata” al Rigoni Stern.
E in questi anni ho imparato che dietro i suoi modi, a volte spicci, si nascondeva una grande sensibilità alla bellezza, all’arte, alla gentilezza e al nostro lavoro, così difficile e delicato. Sensibilità mai espressa con parole vane ma con gesti semplici e concreti.
Pensare ad Emanuele che mi racconta i suoi viaggi a Napoli, mia città natale, mi fa nascere un sorriso sulle labbra! Con quale soddisfazione mi raccontava della bellezza di cui aveva goduto davanti al Cristo velato, alla Chiesa del Gesù o…alla pizza di Sorbillo!
E poi lo ricordo nei primi consigli di classe dove, senza “scolastichese”, con due espressioni colorite e ben piazzate, fotografava pregi e difetti dei nostri studenti; quando con generosità mi cedeva ore per concludere un’attività di cittadinanza e costituzione, dicendomi: “che sì certamente, questi prima che studenti devono diventare uomini”; oppure nell’ultima maturità, difficile esperienza, dove ho scoperto un collega appassionato…
Caro Emanuele, ci siamo lasciati davanti alla 3^B, al secondo piano della palazzina… e da lì si vedono i campi della nostra scuola e il bel cielo che li sovrasta…io lo so che ogni tanto passi di lì, ci guardi e sorridi…

Professoressa Ombretta Cosentino

Caro Emanuele,
ricorderò ti te la simpatia e la schiettezza con cui dicevi le cose, senza giri di parole.
Ma è con tenerezza esilarante che ricorderò le tue lezioni di Inglese e i momenti in sala insegnanti quando mi chiedevi di correggere la pronuncia e gli esercizi svolti. Quante risate che ci siamo fatti!
Buon viaggio Emanuele.

Professoressa Mirella Rugna

Perché un vero professore con la sua gentilezza, comprensione e quella giusta dose di umorismo, ti accompagna in un percorso di crescita… perché un vero professore ti è vicino soprattutto con il cuore e tu rimarrai senz’altro nei nostri.

Classe 5ªB dell’anno scolastico 2019-2020

Se n’è andato via troppo presto, lasciando tutti con l’amaro in bocca.
Avevamo tante cose da fare insieme…
In questi mesi ho avuto modo di conoscerla meglio, abbiamo parlato un po’ di tutto, anche della vita al di fuori della scuola…
Mi mancherà
Buongiorno Prof.

Vladimir Gatti della classe 4ªB dell’anno scolastico 2020-2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: