“Nessun topo avrebbe mai costruito una trappola per topi”

Il commercio delle armi, sottoposto alla legalità più o meno elastica di ogni paese, non sembra essere in crisi. La tanto sofferta crisi che sta devastando la popolazione terrestre non colpisce tutti. Ovunque, le persone senza lavoro si contano a milioni, tutti i giorni migliaia di aziende dichiarano il fallimento e chiudono i battenti, ma non risulta che un solo operaio di una fabbrica di armamenti sia stato licenziato. Lavorare in una fabbrica di armi è un’assicurazione sulla vita. Ormai sappiamo che gli eserciti hanno bisogno di armarsi, di sostituire con armi nuove e più mortifere i vecchi arsenali che, avendo fatto il loro tempo, non rispondono più ai bisogni della vita moderna. Sembra evidente che i governi dei paesi esportatori dovrebbero controllare rigorosamente la produzione e la commercializzazione delle armi che fabbricano. Semplicemente, alcuni non lo fanno, e altri guardano altrove. Parlo di governi perché è difficile credere che, sugli esempi degli impianti più o meno occulti che riforniscono il narcotraffico, esistano nel mondo fabbriche clandestine di armamenti. Quando in un continente come quello Sudamericano, per esempio, si calcola che vi siano più di ottanta milioni di armi, è impossibile non pensare alla complicità dei governi, sia importatori che esportatori. La colpa, almeno in parte, è del contrabbando su larga scala, si dice, dimenticando che per far contrabbando di qualcosa è condizione indispensabile che quel qualcosa esista. Il niente non è contrabbandabile. Forse attendo invano, ma magari, un giorno, assisteremo ad uno sciopero di una fabbrica di armamenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: